Ichino: Su reddito cittadinanza per Inps-Cpi rischio adempimentiIl giuslavorista Pietro Ichino Pubblicato il:18/01/2019 18:54 "È davvero impensabile che l’Inps e i centri per l’impiego siano in grado di compiere in tempi brevi tutti i molti nuovi e complessi adempimenti previsti nel decreto, in relazione a ciascuna delle centinaia di migliaia di domande che da marzo affluiranno".Così, in un'intervista ad Adnkronos/Labitalia, il giuslavorista Pietro Ichino commenta il reddito di cittadinanza approvato ieri sera con il decreto dal Cdm. Secondo Ichino, "il fatto che il governo attuale si impegni a migliorare e ampliare l’efficacia delle misure contro la povertà messe in campo dai tre governi precedenti va sicuramente salutato come un fatto in sé positivo"."Le misure contenute in questo decreto, però, mi sembrano congegnate male.La montagna delle promesse elettorali ha prodotto due topolini, per di più molto zoppicanti", avverte. Secondo Ichino, "per la misura contro la povertà, il governo ignora tre cose, tutte di importanza cruciale"."La prima - elenca - è che una misura come

Continua a leggere...

Poema, concluso contratto sviluppo da 30 mln euro per polo di eccellenzaPubblicato il:18/01/2019 16:05 Si è concluso, con il 2018, il programma di sviluppo da 30 milioni di euro relativo alla rete di imprese 'PoEma', nata dalla volontà di Ema (Europea microfusioni aerospaziali Spa), società del Gruppo Rolls Royce leader nel settore delle microfusioni in lega destinate al settore aeronautico.Il contratto di sviluppo, l’incentivo gestito da Invitalia (l’Agenzia nazionale per lo sviluppo) per sostenere gli investimenti di aziende di grandi dimensioni, ha coinvolto, infatti, oltre a Ema, le aziende partner:Flame Spray Spa, Ecor Research Spa, Reim Srl, Aviotecnica Srl, Tecnologica Srl, Mosaico Srl, Strazza Srl, Officine Di Matteo Snc.Obiettivo:la creazione di un polo di eccellenza nel settore delle microfusioni, con una ricaduta occupazionale di 200 posti di lavoro. Il progetto di ricerca e sviluppo sperimentale ha consentito, infatti, la realizzazione di un centro di eccellenza nell’ambito della tecnologia della microfusione.E' stato realizzato, inoltre, un nuovo modello organizzativo, in cui i fornitori non si limitano più a una prestazione d’opera, ma sviluppano una collaborazione sinergica e integrata nello stesso ciclo di manifattura, realizzando lavorazioni prima internalizzate nella Ema Spa.

Continua a leggere...

Consulenti lavoro: Italia in fondo a classifica spesa fondi Ue su Ict e ricerca

Italia sul fondo della classifica dei Paesi virtuosi dell’Unione Europea per la capacità di spesa dei fondi in Ict e ricerca e innovazione.E' quanto emerge da un'analisi condotta dall’Osservatorio statistico dei consulenti del lavoro.Secondo la ricerca dei consulenti del lavoro, "nonostante le grandi ambizioni del piano nazionale 'Agenda Digitale', finalizzato a rendere più competitive le aziende italiane e le infrastrutture tecnologiche, l’attuazione del programma stenta a decollare"."In totale - sottolinea lo studio - i fondi disponibili a valere sul Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr 2014-2020) per favorire l’innovazione nel nostro Paese sono 8,3 miliardi di euro:6 miliardi per la ricerca e l’innovazione e 2,3 miliardi per lo sviluppo dell’Ict".

"Si tratta di un valore molto alto -spiegano i professionisti- di risorse disponibili, il terzo dopo Polonia e Spagna.Ma, dopo quasi cinque anni dall’avvio dell''Agenda Digitale italiana', se si osserva la quota di investimenti rendicontati e impiegati dal nostro Paese si nota che sono stati spesi solo 828 milioni (pari al 12,3% del totale), collocando l’Italia al quartultimo posto in classifica".

Continua a leggere...

Al Demo day di LVenture Group 6 nuove startup ad alto potenzialeLuigi Capello, Ceo di LVenture Group e founder di Luiss EnLabs Pubblicato il:17/01/2019 17:41 Pubblico delle grandi occasioni nell’Hub dell’innovazione di LVenture Group per il primo Demo Day del 2019:l’evento di lancio delle startup che hanno terminato con successo l’ultimo programma di accelerazione di Luiss EnLabs, l’acceleratore nato da una joint venture con l’Università Luiss e supportato dai partner Wind, Bnl Gruppo Bnp Paribas, Accenture e Sara Assicurazioni.Sei le nuove startup di LVenture Group, holding di partecipazioni quotata sul Mta di Borsa Italiana che investe in startup digitali, presentate a una platea selezionata di investitori, rappresentanti delle corporate e alla stampa.Il portafoglio della società conta più di 60 startup, che hanno raccolto in questi anni oltre 49 milioni di euro, di cui oltre 13 milioni di euro investiti direttamente da LVenture Group e 36 milioni di euro provenienti da investitori terzi. “Questo Demo Day si svolge dopo un anno molto intenso per LVenture Group, che ha visto la definizione di 3 exit e l’avvio di

Continua a leggere...

Per i Millennials il futuro è nei pagamenti digitali, addio al portafogliPubblicato il:17/01/2019 16:37 Addio contanti e portafogli, sguardo sempre più verso carte e servizi di pagamento digitali.E' la tendenza che emerge tra i 'millennials', ovvero la generazione di chi è nato tra il 1980 ed il 2000.Tra carte prepagate e di credito, easy payments[1] e tanti altri servizi innovativi su smartphone e smart watch, infatti, le nuove generazioni sono sempre più a proprio agio con le modalità di pagamento digitali che stanno mandando in soffitta assegni e portafogli[2]. Secondo la recente ricerca, 'I millennials europei e il rapporto con i sistemi di pagamento:dal contante alle nuove app'[3], realizzata da Reply, infatti, i millennials si aspettano che i nuovi strumenti di pagamento vengano proposti dalle banche.Più del 50% del campione prevede un calo dell’utilizzo del contante[4] con un corrispondente aumento dell’uso di carte di pagamento[5] e di paypal. E quando ai Millennials viene chiesto di indicare quali strumenti di pagamento

Continua a leggere...

Brexit, Forte (Oropan): 'cerchiamo di difendere quote mercato acquisite'Pubblicato il:17/01/2019 14:18 "Effetto Brexit?Noi cerchiamo di difendere le quote di mercato acquisite".Lo dice, in un'intervista a Adnkronos/Labitalia, Lucia Forte, amministratore delegato di Oropan spa, azienda leader della panificazione italiana."La nostra azienda - spiega - è impegnata in un progetto di internazionalizzazione finalizzato alla promozione e valorizzazione del made in Italy nel mondo, attraverso un prodotto, il pane di Altamura dop e prodotti similari, che nella loro semplicità celebrano il gusto, il profumo, la cultura e la tradizione di una terra, la Puglia, l'Italia nel mondo.E tra i vari paesi in cui i prodotti della Oropan, a marchio 'Forte', sono diffusi c'è il mercato Uk". "La Brexit - fa notare - è un fenomeno le cui dinamiche, come noto, non sono ancora ben definite.Sicuramente, la perdita di potere d'acquisto della sterlina, da giugno 2016 (voto Brexit) ad oggi, fa sì che i prodotti importati costino il 13% in più, oggi.Nuove formalità e dazi doganali - avverte Lucia Forte - al momento paventati, oltre a una incertezza politica e una profonda spaccatura sociale

Continua a leggere...

Brexit, l'economista: Spettro recessione, rischi anche per ItaliaL'economista Pietro Reichlin Pubblicato il:16/01/2019 15:05 "E' una situazione che innanzitutto porta tanta incertezza dal punto di vista economico.Un'uscita traumatica, 'dura', della Gran Bretagna avrebbe effetti duri sull'economia del Paese e anche dell'Europa, con un rischio concreto di recessione.Un rischio per la Gran Bretagna ma naturalmente per tutti i Paesi europei che hanno un interscambio commerciale con il Regno Unito, come anche noi".E' lo scenario che l'economista Pietro Reichlin, professore di Economia alla Luiss 'Guido Carli' di Roma, traccia, in un'intervista ad Adnkronos/Labitalia, sulla Brexit dopo la bocciatura di ieri da parte del Parlamento del Regno Unito, dell'accordo May-Ue. Secondo Reichlin, "lo scenario politico che immagino, anche se non è di mia competenza, è una rinegoziazione della Brexit e uno slittamento della data dell'uscita della Gran Bretagna"."Ma questo confligge con la data delle elezioni europee, e quindi si alimenta ulteriore incertezza", avverte. Dal punto di vista economico, ribadisce Reichlin, "i segnali complessivi sull'andamento degli

Continua a leggere...

Pagina 1 di 6

© 2019 JobSocial. Tutti i diritti riservati.
powered by Officina71
Informativa sui Cookie

Questo sito web fa uso di cookie allo scopo di fornire all'utente una migliore esperienza nella navigazione delle sue pagine.

Il navigatore accetta le modalità con cui JobSocial usa i cookie.

Per saperne di più clicca qui.