Più prodotti e sicurezza con l'open bankingPubblicato il:24/05/2019 17:35 Promuovere lo sviluppo di un mercato interno dei pagamenti al dettaglio efficiente, sicuro e competitivo, rafforzando così la tutela degli utenti, sostenendo l'innovazione e aumentando il livello di sicurezza dei servizi di pagamento elettronici.E' l'obiettivo dell'Unione europea, con la direttiva europea PSD2, Payment Services Directive[1], recepita dal governo italiano, che punta a rappresentare una nuova fase del mondo bancario e finanziario battezzata appunto come 'open banking'. Con l'entrata in vigore della PSD2 infatti le banche sono obbligate a concedere l'accesso al conto e ai servizi di pagamento online[2] dei consumatori, sulla base di modalità regolamentate e sicure e con il consenso del cliente. "Con l'open banking -spiega ad Adnkronos/Labitalia Gianluca Finistauri, head of digital corporate banking Nexi- si chiede alle banche di aprire i propri conti correnti a terze parti, che possono essere società e istituti di pagamento, che quindi possono operare sia per leggere le informazioni che per disporre di bonifici o transazioni

Continua a leggere...

Poste Italiane e Microsoft siglano intesa per trasformazione digitaleMatteo Del Fante, ad e dg Poste Italiane (foto ufficio stampa) Pubblicato il:23/05/2019 18:19 Poste Italiane e Microsoft insieme per promuovere l’innovazione del Gruppo e la competitività dell’intero Paese, da un lato accelerando la trasformazione digitale dell’organizzazione e dall’altro attuando iniziative di formazione congiunta in ambito Pmi, pubblica amministrazione e Cybersecurity nell’ambito del progetto Ambizione Italia.La partnership vedrà il Gruppo Poste Italiane ampliare il fronte di collaborazione con Microsoft a supporto della propria crescita sostenibile in linea con il piano Deliver 2022.Poste Italiane ha infatti già avviato un percorso di trasformazione digitale e ora punta a migliorare produttività e collaborazione, contribuendo al rinnovamento della rete degli uffici postali e dell’ecosistema di servizi offerti a vantaggio di aziende, cittadini e pubblica amministrazione.A tal fine, il Gruppo farà leva sulle tre piattaforme cloud di Microsoft, potendo beneficiare delle funzionalità di analisi e Intelligenza Artificiale integrate:Dynamics 365 per garantire la visione unica del cliente e ottimizzare la Customer Experience su tutti i canali, Azure per una struttura It più scalabile e sicura che permetta di

Continua a leggere...

La vendita diretta in Italia celebra 50 anni con AvediscoGiovanni Paolino, presidente Avedisco Pubblicato il:23/05/2019 16:46 Avedisco, Associazione vendita diretta servizio consumatori, festeggia i suoi 50 anni con un momento di confronto sugli importanti risultati del settore in Italia e nel mondo:50 anni di evoluzione del direct selling con una crescita costante in termini economici, che ha accreditato il settore come modello di business anticiclico capace di resistere ai contraccolpi dello sviluppo tecnologico e delle più moderne forme di distribuzione. In questa occasione Milano, sede dell’Associazione, diventa la capitale del direct selling, ospitando le più importanti riunioni organizzate dalla Wfdsa, l’Associazione mondiale della vendita diretta, alla presenza del presidente Magnus Brännström, di Tamuna Gabilaia, Executive Director, di Marie Lacroix, Acting Executive Director di Seldia, l’Associazione europea di vendita diretta e dei segretari generali delle varie Associazioni nazionali. Un incontro che presenta gli importanti risultati del settore in Italia e nel mondo:in totale, il direct selling ha un giro d’affari che sfiora

Continua a leggere...

Marrone (Confapi): Resilienza e sostenibilità futuro imprese italianeRaffaele Marrone (Confapi) Pubblicato il:23/05/2019 13:06 "Il futuro della cultura d'impresa in Italia è in due parole:resilienza e sostenibilità.Una intrecciata all'altra.Resilienza rispetto alle difficoltà, endogene ed esogene, del mercato e delle congiunture economiche.Resilienza rispetto a un ambiente, immagino quello della pubblica amministrazione, che rappresenta un ostacolo spesso insormontabile per i suoi bizantinismi burocratici, in Campania e, più in generale, in Italia".Così Raffaele Marrone, imprenditore Tekno Green, membro della giunta di presidenza del Gruppo Giovani Imprenditori Confapi e presidente di Confapi Napoli, commenta l'appello in vista delle elezioni europee lanciato, in un'intervista nei giorni scorsi ad Adnkronos/Labitalia, dal presidente dei giovani imprenditori di Confapi, Jonathan Morello Ritter, secondo cui le istituzioni europee che usciranno dalle elezioni del prossimo 26 maggio dovranno dare "una programmazione decisa, veloce ed equa con priorità ai temi quali infrastrutture, ambiente ed energia, perché le imprese, soprattutto le piccole imprese, siano indirizzate ad investire in maniera corretta nei settori giusti". "Resilienza, quindi, come capacità - sottolinea - di resistere e di trasformare un momento di crisi

Continua a leggere...

Ue, ecco i candidati 'vincenti' sul mercato del lavoroPubblicato il:22/05/2019 16:50 Tra il 23 e il 26 maggio, circa 400 milioni di europei saranno chiamati al voto per eleggere i loro rappresentanti al Parlamento europeo per i prossimi cinque anni.In attesa del riscontro delle urne, con i partiti impegnati in campagna elettorale, si moltiplicano i sondaggi per provare a prevedere vincitori e vinti.Ma come andrebbero le cose nei diversi paesi Ue se, invece di candidati a un seggio a Strasburgo, si trattasse di candidati a una certa posizione di lavoro?Chi avrebbe più chance di vincere?I dati raccolti ed elaborati da Jobrapido, motore di ricerca di lavoro leader nel mondo con oltre 85 milioni di utenti registrati e 20 milioni di annunci di lavoro disponibili ogni mese in 58 Paesi, mostrano uno scenario europeo piuttosto variegato, con qualche similitudine e molte differenze a seconda dei mercati presi in considerazione. In Italia, si prefigurerebbe una vittoria del 'partito' dei camerieri, con oltre 3.300 posti di lavoro a disposizione nel settore in questo momento.Per la piazza d’onore sarebbe, invece, testa a testa tra il partito degli impiegati amministrativi

Continua a leggere...

Il tipografo: Addio manifesti, campagna elettorale è socialPubblicato il:22/05/2019 16:22 "Manifesti e santini?L'epoca delle grandi commesse è finita, ora è tutto in mano ai social".A dirlo, in un'intervista all'Adnkronos/Labitalia, Giuseppe Patti, tipografo e stampatore con 30 anni di esperienza alle spalle, anzi di campagne elettorali."Tra pochi giorni si vota, eppure a livello lavorativo - spiega - non ce ne siamo quasi accorti.E' vero che le Europee solitamente hanno un target di ordini più basso rispetto alle politiche e alle amministrative, però un 'silenzio' così non si era mai sentito". "Ora - sottolinea - i candidati si affidano a delle vere e proprie campagne social, in modo da raggiungere sempre e ovunque gli elettori.Quando qualche anno fa si cominciò a fare pubblicità con i social, noi del settore pensavamo che fosse una moda del momento e che durasse solo per qualche appuntamento elettorale.Purtroppo, ci siamo sbagliati:ogni elezione ha visto un assottigliamento del mercato, un calo delle commesse a favore dei social". "Stampiamo molto meno - ammette Giuseppe Patti -

Continua a leggere...

Lavoro 'agile'? Aumenta la produttività(Foto Top Employers Institute) Pubblicato il:22/05/2019 13:21 Il 'lavoro agile' è un nuovo modo di pensare e vivere il lavoro, con più flessibilità e libertà e nuovi modi di relazionarsi, e la sua declinazione più conosciuta, lo smart working, si sta affermando con sempre più successo.Una volta faceva paura.Si temeva la scarsa produttività, il minor coinvolgimento, il senso di isolamento.Mancavano il controllo, i punti di riferimento, la socialità alla macchinetta del caffè.Sono passati solo due anni da quando lo smart working è regolamentato per legge (13 giugno 2017), ma il suo successo è travolgente e si sta affermando con sempre più diffusione e convinzione.E le cifre lo dimostrano. Almeno stando alla ricerca di Top Employers Institute (ente certificatore globale delle eccellenze in ambito Hr, che nel 2019 ha analizzato e valutato oltre 1.500 aziende in 118 Paesi di tutto il mondo), che conferma la galoppata trionfale del lavoro agile e registra che ben l’81% delle aziende esaminate lo considera una nuova

Continua a leggere...

Sistema duale, 29mila ragazzi e 3.300 contratti di apprendistatoApprendisti al lavoro (foto Adnkronos/Labitalia) Pubblicato il:21/05/2019 16:18 Il sistema duale della formazione, ossia quello che prevede percorsi sia in aula sia on the job, in raccordo diretto con il mondo del lavoro, interessa in Italia 29 mila ragazzi e conta su 3.300 contratti di apprendistato attivati.A fare il punto è stato un convegno a Roma, in cui ministero del Lavoro, Anpal, Inapp, parti sociali ed enti di formazione hanno tracciato un bilancio dei primi tre anni di sperimentazione del sistema. Nelle 15 Regioni che hanno avviato i percorsi di sperimentazione del sistema duale nella stagione 2017-2018 risultano iscritti ad attività formative 28.926 allievi di cui circa il 60% frequenta percorsi per il conseguimento della qualifica;3.306 i ragazzi assunti con contratto di apprendistato di primo livello. Questi i dati più significativi del primo anno di sperimentazione del sistema duale, il modello formativo integrato tra scuola e lavoro mutuato dalla Germania e già applicato con successo nei Paesi del

Continua a leggere...

Pagina 1 di 7

© 2019 JobSocial. Tutti i diritti riservati.
powered by Officina71
Informativa sui Cookie

Questo sito web fa uso di cookie allo scopo di fornire all'utente una migliore esperienza nella navigazione delle sue pagine.

Il navigatore accetta le modalità con cui JobSocial usa i cookie.

Per saperne di più clicca qui.