Cuzzilla (Federmanager): Bene confronto con governo su fisco, serve riforma equa

Stefano Cuzzilla, presidente Federmanager

"Vediamo positivamente il confronto con le parti sociali e parteciperemo al tavolo con l’obiettivo di far chiarezza su alcuni punti imprescindibili quando si parla di fisco.Vogliamo arrivare a una riforma equa secondo il principio 'pagare meno, ma pagare tutti'".Così il presidente di Federmanager, Stefano Cuzzilla, intervistato da Adnkronos/Labitalia, sull'incontro di giovedì 24 luglio a Palazzo Chigi convocato dal premier Giuseppe Conte sul tema della riforma fiscale e al quale parteciperà anche Federmanager.

"Non solo insisteremo per una seria lotta all’evasione, ma porteremo i numeri di Paese fiscalmente a carico dei soli noti, dove metà della popolazione non dichiara o non paga l’Irpef, dove il 4,4% con reddito superiore ai 55mila euro lordi versa il 37% dell’Irpef complessiva, e l’1%, composto da chi dichiara più di 100mila euro annui, sostiene da solo quasi il 20%.È evidente che occorre redistribuire più uniformemente il carico fiscale perché c’è chi paga troppo e chi non figura neppure", sostiene il presidente dei manager.

Continua a leggere...

Fondimpresa, missione essere attore chiave per crescita impreseBruno SCuotto presidente Fondimpresa Pubblicato il:23/07/2019 13:42 Essere un attore chiave per la crescita delle imprese grazie alla formazione.Questa la mission di Fondimpresa, che quest'anno ha raggiunto i 15 anni di attività e ha superato le 200 mila imprese aderenti.Fondimpresa è il fondo interprofessionale di Confindustria e Cgil, Cisl, Uil. Primo in Italia per numero di aziende e lavoratori, copre da solo oltre il 50% del mercato attuale dei fondi interprofessionali.Per celebrare il quindicesimo anniversario, il 18 e 19 settembre si terrà a Roma una due giorni presso la sede di Confindustria, durante la quale sarà prodotto un report sullo stato dell’arte e sulle prospettive della formazione continua, con un focus sulle best practices delle aziende aderenti. "Fondimpresa - dichiara il presidente Bruno Scuotto - accompagna le

Continua a leggere...

Grieco (Toscana):Su autonomia nessuno contrario 'a prescindere' ma occorrono garanzie

Cristina Grieco, assessore Lavoro Regione Toscana (foto Adnkronos)

"Posso assicurare che tra le Regioni, comprese le Regioni del Sud, nessuno è contrario 'a prescindere' al progetto di autonomia differenziata.Ma occorre costruire prima una indispensabile cornice di garanzie, a partire (ad esempio per la scuola) dal fissare i Livelli minimi di servizio, in modo che tutti i cittadini, dal Veneto alla Sicilia possano usufruire della stessa qualità dell'offerta e dell'istruzione".Così Cristina Grieco, assessore all'Istruzione, Formazione professionale, Politiche attive per il lavoro e Centri per l'impiego della Regione Toscana, nonché coordinatrice della Commissione Lavoro e istruzione della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, fa il punto con Adnkronos/Labitalia sul progetto di autonomia differenziata.

Mentre sul lavoro, spiega Grieco "il cambiamento ipotizzato con la riforma è meno macroscopico, perché le competenze sono definite con contratti collettivi nazionali e di secondo livello assegnati alle parti sociali e la gestione delle politiche attive, dei centri per l'impiego e della formazione professionale alle Regioni", sulla scuola il discorso cambia.

Continua a leggere...

HTTP/1.1 200 OK Server:nginx Date:Mon, 22 Jul 2019 07:35:44 GMT Content-Type:text/html;charset=UTF-8 Transfer-Encoding:chunked Connection:keep-alive Eomportal-Instance:?Set-Cookie:JSESSIONID=4795703E7B4A765EBEB8EEB4C4CD3886;Path=/;HttpOnly Cache-Control:no-cache, must-revalidate, max-age=0, no-store Pragma:no-cache Expires:Thu, 01 Jan 1970 00:00:00 GMT ADNKronos
Libro dei Fatti 2018 Adnkronos
MULTIMEDIALE
image
Video
In Evidenza 'Digita', sinergia tra università e aziende[1] Vaccini, inaugurata la nuova sede di Seqirus in Italia[2] Enit, oltre 600

Continua a leggere...

MULTIMEDIALE Vedi in Fullscreen

IBF Servizi per migliorare la competitività dell’agricoltura italiana.Nata da una partnership pubblico-privata tra l’Ismea e Bonifiche Ferraresi, IBF Servizi promuove lo sviluppo dell’agricoltura di precisione, affiancando le aziende del settore nell’adozione e implementazione di soluzioni tecnologiche innovative.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.

Continua a leggere...

Servidori, 'Il Codice Rosso? Destinato a rimanere sulla carta'Pubblicato il:18/07/2019 11:54 "Di molta, troppa enfasi è stata caricata l’approvazione della legge cosiddetta Codice Rosso" che "non prevede fondi a disposizione per applicare tutto ciò che rimarrà quindi drammaticamente sulla carta", e che si aggancia "assai pochino alla Convenzione di Istanbul che noi in Italia insieme a 8 membri del Consiglio d'Europa, abbiamo sottoscritto nel 2012, stabilendo che la violenza contro le donne è una violazione dei diritti umani ed è una forma di discriminazione contro le donne".Lo dice ad Adnkronos/Labitalia Alessandra Servidori, docente di politiche attive e di pari opportunità nel lavoro pubblico e privato presso Unimore, professore di politiche del welfare e componente European social network.Servidori è stata per diversi anni Consigliera Nazionale di Parità presso il ministero del Lavoro e delle politiche sociali, lavorando in questo ruolo con tre ministri. "Troppo poco è stato fatto in tal senso -ricorda Servidori a proposito delle risorse per combattere la violenza sulle donne- perché già da prima i fondi stanziati per un programma nazionale di intervento integrato che fosse serio e effettivo per tutte le regioni d’Italia erano irrisori,

Continua a leggere...

Sindacati europei: von der Leyen coinvolga parti sociali in programma lavoroLuca Visentini, leader della Ces, la Confederazione europea dei sindacati Pubblicato il:17/07/2019 10:22 "La Ces, Confederazione europea dei sindacati, vuole lavorare con il nuovo presidente, vuole contribuire a raggiungere gli obiettivi positivi del suo programma e spera che la sua fiducia nel dialogo sociale con i sindacati, si traduca in una buona cooperazione e valide proposte legislative.Ci aspettiamo che le parti sociali siano immediatamente coinvolte e consultate sul programma di lavoro, questo darebbe un chiaro segnale che il nuovo presidente vuole costruire sostegno per il suo programma politico ".Lo ha affermato Luca Visentini, segretario generale della Confederazione europea dei sindacati. Gli equilibri di forze sono importanti, avverte Visentini che spiega:"Considerando l'esigua maggioranza che Ursula von der Leyen ha ottenuto in Parlamento, esortiamo il nuovo presidente della Commissione a costruire un'alleanza solo con i partiti democratici e a riconfermare il cordone sanitario contro l'estrema destra". "Se vuole essere davvero il presidente della

Continua a leggere...

Pagina 1 di 7

© 2019 JobSocial. Tutti i diritti riservati.
powered by Officina71
Informativa sui Cookie

Questo sito web fa uso di cookie allo scopo di fornire all'utente una migliore esperienza nella navigazione delle sue pagine.

Il navigatore accetta le modalità con cui JobSocial usa i cookie.

Per saperne di più clicca qui.