Sud, Invitalia-Luiss: Sguardo a dimensione europea politiche coesione Un momento del convegno di oggi al Mise Pubblicato il:15/12/2017 17:04 Individuare soluzioni in grado di rivitalizzare il sistema produttivo locale e aumentare i livelli di occupazione nel Mezzogiorno, guardando alla nuova dimensione europea delle politiche regionali e di coesione.E' questo il tema che è stato al centro dell'incontro tenutosi oggi pomeriggio nella sala del Parlamentino del ministero dello Sviluppo Economico, durante il quale è stato presentato il paper 'La nuova dimensione europea delle politiche regionali e di coesione', sullo sviluppo economico del Sud Italia a cura del Laboratorio Luiss sul Mezzogiorno, centro di ricerca nato dalla collaborazione tra l’Ateneo e Invitalia, Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa. La Luiss insieme a Invitalia ha attivato un master di secondo livello in 'Economia e Politiche dello sviluppo', in collaborazione con la Luiss School of Government.La prima edizione del master ha preso il via a marzo scorso e si è concluso sostanzialmente con la giornata di oggi.Per Ernesto Somma, capo di gabinetto del ministero dello Sviluppo economico, è positivo

Continua a leggere...

Federmanager, 72% manager pensionati sostiene welfare di figli e nipoti

Stefano Cuzzilla presidente Federmanager

Il 72% dei manager in pensione sostiene il welfare di figli e nipoti.E' quanto emerge dall’indagine lanciata nel mese di novembre da Federmanager per conoscere le condizioni della seniority in Italia e diffusa oggi a Milano nel corso dell’evento 'Quale futuro per le pensioni dei dirigenti?'.Quasi uno su due (il 46% del totale) ha dichiarato che queste spese familiari sono aumentate nel corso dell’ultimo anno, mentre per un’altra metà (52%) sono rimaste invariate e solo per il 2% sono diminuite.Tra le spese aumentate nel 2017 al primo posto figurano le spese sanitarie, seguite da spese alimentari e quelle relative alla casa.La parola più citata dai manager in pensione è la parola tasse.

Guardando alle condizioni del Paese, i manager in pensione hanno messo in cima alla classifica dei problemi più urgenti da risolvere il lavoro e l’occupazione (57%).Sono preoccupati della qualità della classe politica (36% delle risposte), dell’evasione fiscale (34%), dell’attuazione di politiche di sviluppo economico (28,5% delle risposte).

Continua a leggere...

Accademia Tiberina, ingresso nuovi associati Pubblicato il:15/12/2017 12:47 Domani, sabato 16 dicembre, con inizio alle ore 16, verrà celebrato presso il Grand Hotel Parco dei Principi di Roma, il 204° anno di fondazione dell'Accademia Tiberina, presieduta da Franco Antonio Pinardi, e il 63° anno della Unione della legion d'oro, con l'ingresso di nuovi associati.Tra i nuovi ordinari dell'Accademia ci sono:Raffaele Bonanno e Graziano Gallo.Per gli accademici associati, tra gli insigniti di quest'anno figurano Gianlivio Fasciano, Mario La Spina, Antonio Musso, Giovanni Domenico Pardeo, Fabio Guasticchi, Marco Tupone, Giorgio Quintiliani, Francesco De Vita, Luca Manfredi, Valeria Laukhina. Per i nuovi accademici residenti o corrispondenti, sfileranno nomi come Ezio Croce, Vittorio Russo, Giovanni Gargano, Daniele Ruocco.Per le nuove matricule:Lucio Biasillo, Lisa Bernardini, Andrea Bruschi, Rita Calderone, Massimiliano Capezzone, Maria Coccoli, Domenico Cozzupoli, Maria Pia Culicchia, Maria Dari, Giorgio Farrugia, Enrico Gravina, Beatrice Innocenzi, Riccardo Luzzi, Domenico Manzo, Generosa Manzo, Carla Melani, Monica Mistretta, Raffaele Mostaccioli, Alberto Negri, Domenico Pardeo, Orazio Pardeo, Lidia Peschi, Mirella Seccafieno, Roberta Segaspini, Sergio Serrano, Vincenzo Spinelli, Francesco Terrone, Angela Vadalà, Francesco Zoccali.

Continua a leggere...

Non solo panettone, a Napoli si festeggia anche con Sfogliatella di Natale Pubblicato il:15/12/2017 12:13 Non solo panettone sotto l'albero.C'è anche 'chi' ha un cuore di torroncino, un ripieno di struffoli e una sfoglia croccante:la Sfogliatella di Natale è la novità di 'Cuori di Sfogliatella', l’impresa pasticciera napoletana che da trent’anni lavora sulla valorizzazione del dolce più rappresentativo della città di Napoli puntando su innovazione e creatività. I tipici e amatissimi struffoli del Natale, con i tradizionali confettini colorati e la frutta candita, incontrano per la prima volta la sfogliatella partenopea in un nuovo dolce da mangiare al cucchiaio.Una inedita monoporzione, pensata anche come dolce da passeggio, che combina i sapori classici del Natale.Il guscio esterno è una sfoglia ottenuta con lunga lavorazione, realizzata a mano tutti i giorni dai pasticcieri di 'Cuori di Sfogliatella':all’interno il gusto è quello deciso del torroncino che rimarca la stagionalità della ricetta, il top è una cascata di dolcezza e colore che conferisce al tutto un allegro sapore di festa. Continua, quindi, la ricerca dei laboratori di 'Cuori di Sfogliatella' di Antonio Ferrieri, già ideatore

Continua a leggere...

Dalla vigna all'abito, Vegea presenta il 'filato dal vino' Pubblicato il:15/12/2017 10:47 Dopo il biomateriale da utilizzare come alternativa alle pelli animali e sintetiche, arriva il 'filato dal vino', che verrà utilizzato per la produzione di tessuti innovativi.A idearlo Vegea, l’azienda che produce biomateriali innovativi per i settori moda e design, e che nei giorni scorsi è stata premiata al Parlamento europeo di Brussels nell’ambito della 'European Top 50 competition', una competizione che ogni anno seleziona le 50 migliori idee d’impresa del nuovo millennio, tra migliaia presentate da tutto il Continente. Per l’azienda, è stata una grande occasione per lanciare il nuovo prodotto."In collaborazione con le cantine vinicole, stiamo lavorando a un altro importante progetto per la valorizzazione, oltre che dei semi e delle bucce dell’uva, anche per i residui di potatura delle viti.Questi contengono composti polifunzionali dai quali possiamo produrre un filato innovativo che potrà essere usato per i settori moda, arredo e auto", ha illustrato Francesco Merlino, fondatore e direttore tecnico di Vegea. La nuova ricerca di Vegea è incentrata, quindi, oltre che sulla realizzazione di tessuti spalmati

Continua a leggere...

Intesa su formazione in carcere, detenute di Pozzuoli realizzano cravatte Pubblicato il:14/12/2017 18:42 “Il recupero della legalità passa attraverso la formazione professionale e il lavoro, strumenti fondamentali non solo a garanzia della sicurezza sociale ma anche come elementi cardine a prevenzione della recidiva.I commercialisti offriranno una formazione professionalizzante che permetterà l’inclusione sociale:in questo contesto i professionisti istruiranno i rudimenti di impresa, analizzando i processi base di una qualsiasi attività di produzione con corsi ed assistenza specifica”.Lo ha detto Vincenzo Moretta, presidente dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli, annunciando il protocollo di intesa per la formazione professionale all’interno degli istituti di pena come modello per l’inclusione sociale che verrà siglato da ministero della Giustizia, Regione Campania, E.Marinella Srl/Maumari Srl e Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli. Il progetto sarà presentato domani, presso l’istituto penitenziario di Pozzuoli, alla presenza del ministro della Giustizia, Andrea Orlando, del capo del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, Santi Consolo, e del Cavaliere del lavoro Maurizio Marinella. Un nuovo modello per implementare e valorizzare il lavoro all’interno delle carceri e per sostenere

Continua a leggere...

Pagina 1 di 9

© 2017 JobSocial. Tutti i diritti riservati.
powered by Officina71
Informativa sui Cookie

Questo sito web fa uso di cookie allo scopo di fornire all'utente una migliore esperienza nella navigazione delle sue pagine.

Il navigatore accetta le modalità con cui JobSocial usa i cookie.

Per saperne di più clicca qui.