Covid Italia, Cerved: Con lockdown 21% pmi a rischio fallimento
"Prima del Covid noi in Italia avevamo circa l'8% delle pmi cosiddette a rischio, sulla soglia di un possibile fallimento ma ancora non fallite.Questo numero con un nuovo lockdown può crescere fino a oltre 20%.Le pmi che rischiano di fallire potrebbero arrivare al 21%".A dirlo, intervistato da Adnkronos/Labitalia, è l'ad di Cerved, Andrea Mignanelli, secondo cui con un nuovo lockdown in Italia si "potrebbe verificare lo scenario più severo delle nostre simulazioni per le pmi italiane, con una diminuzione del 16% del fatturato in media, ma anche con punte tra il -30 e il -50% per le quelle imprese che già adesso sono in maggiore sofferenza, come agenzie di viaggio e tour operator, alberghi, ristorazione e organizzazione di fiere e convegni, che tra le pmi sarebbero anche quelle più a rischio fallimento". E allargando le previsioni a tutte le imprese, non solo alle pmi, secondo il Cerved con un nuovo lockdown potrebbe materializzarsi "lo scenario più severo delle nostre previsioni anche dal punto di vista dell'occupazione, con la perdita di 1,9 milioni posti di lavoro, rispetto a quello di uno scenario base

Continua a leggere...

Elezioni Usa, Gianni Gallucci: Tra dazi e fisco cauti su prospettive per mercato del lusso
Gianni Gallucci "Gli attuali risultati delle elezioni Usa che proiettano Joe Biden come il vincitore della corsa presidenziale degli Stati Uniti impongono cautela e di non lasciarsi andare a facili entusiasmi.Esaminando oggi le prospettive per le vendite del lusso, il mercato europeo ha recentemente segnalato una ripresa della spesa statunitense nel terzo trimestre, ma bisogna infatti essere cauti".Così, in un'intervista all'Adnkronos/Labitalia, Gianni Gallucci, direttore generale di Gallucci, una delle aziende di calzature e accessori in pelle artigianali e totalmente made in Italy preferite tra famiglie reali come quella svedese e quella belga, personaggi dello star system come Madonna, Jennifer Lopez e Sarah Jessica Parker e del mondo dello sport come Klay Thomson, Stephen Curry e Kevin Durant. Gallucci, che ha lo stabilimento nelle Marche e lo showroom per i buyer internazionali a Milano in piazza San Babila, entro il 2025 punta all'apertura di un atelier a New York e nel 2022 al rafforzamento del canale digitale. "Il feeling - precisa - è che questo presidente possa mettere fine alla guerra

Continua a leggere...

Pagamenti digitali, strumento essenziale anche per gli esercenti
Pos per pagamenti digitalia Pagamenti digitali:non è ancora una svolta, ma nel 2020 la strada è decisamente imboccata.Tuttavia crescono i pagamenti più innovativi e il contactless, che arriverà a pesare a fine anno il 37% del totale degli acquisti con carta (online e offline).La conferma che sempre più italiani ricorrono ai pagamenti cahless[1], arriva dagli ultimi dati dell'Osservatorio Innovative Payments della School of Management del Politecnico di Milano.Cresce anche l’uso delle carte contactless:nel semestre si sono registrate 760 milioni di transazioni (+17%) per un totale di 31,4 miliardi di euro (+15%). Opportunità anche per i piccoli esercenti Ma, se da un lato il consumatore apprezza sempre di più il pagamento digitale per la sua flessibilità e la sua sicurezza dall’altro gli esercenti e i piccoli commercianti devono adeguarsi velocemente a questa nuova esigenza del mercato e anche delle norme.Oggi le grandi piattaforme hanno sviluppato molteplici soluzioni per dotare anche il piccolo negozio o l’artigiano di strumenti tecnologici di semplice uso

Continua a leggere...

Covid Italia, Confindustria Umbria: Zona arancione? Salute prima di tutto
Antonio Alunni, presidente di Confindustria Umbria "La strada da seguire in questo momento è abbastanza chiara:al primo posto ci deve essere la gestione sanitaria della pandemia.Va data un segnale di responsabilità, cercando di tutelare al contempo le attività produttive del territorio".Così il presidente di Confindustria Umbria, Antonio Alunni, commenta, con Adnkronos/Labitalia, le nuove restrizioni in arrivo in Umbria per frenare i contagi da Covid-19, con il passaggio della regione dalla 'zona gialla' a quella 'arancione'. D'altronde, "se nella prima ondata -spiega Alunni- la nostra regione era stata quasi risparmiata dalla pandemia, in questa seconda quasi ognuno di noi può dire di avere un amico o un parente colpito dalla pandemia". "Quindi ci deve essere -continua Alunni- un segnale di senso di responsabilità da parte di tutti per puntare alla tutela della salute pubblica". E sulla possibilità di un lockdown nazionale "io mi rimetto alle decisioni delle istituzioni.E' una delle strade percorribili, spero che non accada, ma certo se vediamo che il nostro sistema sanitario è

Continua a leggere...

Elezioni Usa, Luca Donelli: Con Biden intensificare approccio multilaterale per Covid e clima
Luca Donelli presidente Lombardy energy cleantech cluster "Auspico che l'elezione di Biden ed Harris porti all'intensificarsi di un approccio multilaterale, assolutamente necessario ad affrontare oltre che la pandemia di Sars-Cov-2, anche e soprattutto le sfide globali di lungo periodo legate al clima".Lo dice all'Adnkronos/Labitalia Luca Donelli, presidente del Lombardy energy cleantech cluster."L'Italia - spiega - può giocare un ruolo rilevante in questa possibile nuova stagione di collaborazione ospitando nel 2021 non solo il G20, ma anche l’incontro di preparazione al Cop-26, la 26° conferenza dell’Onu sui cambiamenti climatici, che si terrà a Milano a fine settembre 2021". "Questa serie di incontri sostiene Donelli - assume particolare importanza dopo l’annuncio dell’intenzione di Biden rientrare far rientrare gli Stati Uniti all’interno dell’accordo di Parigi". "Dialogo e cooperazione - sottolinea - negli ambiti della transizione energetica possono porre le basi per nuove ed efficaci iniziative di ricerca e sviluppo in ambito energetico e cleantech che vedano il coinvolgimento di imprese e centri di ricerca di entrambe le sponde dell’Atlantico"

Continua a leggere...

Dl Ristori, Fiepet: Arrivati primi bonifici, ma fare di più

"Io sono convinto che i tempi di erogazione delle risorse del dl Ristori verranno rispettati, in Piemonte ad oggi sono arrivati i primi 14mila euro, anche in anticipo rispetto alle date indicate, e cioè tra l'11 e il 14 novembre.Certo, è una cifra ancora minima.E certo ci potranno essere delle eccezioni, che non dovrebbero accadere, ma può succedere.Il problema è che i ristori sono solo una piccola parte delle risorse che un esercente incassa, per un commerciante non è la stessa cosa di aprire il 'cassetto' del negozio".Così con Adnkronos/Labitalia Giancarlo Banchieri, presidente di Fiepet Confesercenti, l'organizzazione di categoria che rappresenta i pubblici esercizi, sulle risorse previste dal governo per le attività economiche costrette a chiudere per rispettare le restrizioni anti-Covid 19.

Per bar e ristoranti, trattorie e pizzerie, "il momento è molto difficile -ribadisce Banchieri- ma lo è anche per chi è potuto rimanere aperto, come ad esempio qui in Piemonte che è zona rossa le profumerie, ma si ritrova con un calo del fatturato enorme e senza poter accedere al dl ristori appunto perchè è potuto rimanere aperto", sottolinea.

Continua a leggere...

Postiglione: Assurdo chiudere centri estetici e tenere aperti parrucchieri e barbieri
Marco Postiglione fondatore e presidente di Marco Post "A parrucchieri e barbieri, nostri colleghi del settore estetico, non possiamo che augurare buon lavoro.Ciononostante vorremmo capire perché i centri estetici, pur essendo stati equiparati a loro fin dall’inizio della pandemia in quanto a limitazioni e protocolli di sicurezza, non possono proseguire la propria attività".A dirlo Marco Postiglione, fondatore e presidente di Marco Post, la prima rete in Europa di centri estetici specializzati in antiage senza bisturi, con oltre 80 punti vendita attivi sul territorio nazionale, e ora portavoce di una categoria già molto colpita dal primo lockdown. Con l’ultimo dpcm valido fino al 3 dicembre, infatti, "si stabilisce che nelle 'zone rosse' i centri estetici dovranno rimanere chiusi mentre i parrucchieri potranno continuare a tenere aperte le loro attività". "In un periodo così drammatico - spiega Postiglione - ci sono oltre 4mila centri estetici presenti nelle zone rosse che danno lavoro a più di 10mila operatori e che non potranno più accogliere i clienti.Si tratta di una scelta assurda e ingiusta,

Continua a leggere...

HTTP/1.1 200 OK Server:nginx Date:Mon, 09 Nov 2020 12:04:44 GMT Content-Type:text/html;charset=UTF-8 Transfer-Encoding:chunked Connection:keep-alive Eomportal-Instance:?Set-Cookie:JSESSIONID=9F71C0BE0F8260969ACC02E220AC878C;Path=/;HttpOnly Cache-Control:no-cache, must-revalidate, max-age=0, no-store Pragma:no-cache Expires:Thu, 01 Jan 1970 00:00:00 GMT Strict-Transport-Security:max-age=31536000

image
Video
Scienza&Salute: 'come ti cucino il nickel' con l'immunologo Mauro Minelli
Scienza&Salute:'come ti cucino il nickel' con l'immunologo Mauro Minelli
La piccola pesca divorata dal sovrasfruttamento degli stock ittici
La piccola pesca divorata dal sovrasfruttamento degli stock ittici
Indoor Skydiving, volare da soli ai tempi del Covid
Indoor Skydiving, volare da soli ai tempi del Covid

Continua a leggere...

© 2019 JobSocial. Tutti i diritti riservati.
powered by Officina71