consulenti lavoro, responsabilità datore esclusa da condotta dipendente

Consulenti lavoro, su danno salute responsabilità datore esclusa da condotta dipendente Pubblicato il:11/07/2018 11:30 La responsabilità del datore di lavoro è esclusa nel caso in cui il danno alla salute, subito dal dipendente, sia provocato da una condotta del tutto atipica ed eccezionale rispetto al procedimento lavorativo e alle direttive impartite.A dirlo, in una nota giurisprudenziale, la Fondazione Studi dei consulenti del lavoro commentando l'ordinanza numero 16026 del 18 giugno scorso della Corte di Cassazione. Nella nota, i consulenti ricordano che "in caso di infortunio sul lavoro la responsabilità del datore di lavoro è esclusa ove si tratti di dolo del lavoratore o di rischio elettivo di quest’ultimo ovvero di un rischio generato da un’attività che non abbia rapporto con lo svolgimento della prestazione lavorativa o che esorbiti in modo irrazionale dai limiti di essa"."Tuttavia, il datore di lavoro è tenuto a prevenire anche le condizioni di rischio insite nella possibile negligenza, imprudenza o imperizia degli stessi lavoratori destinatari della tutela", precisano. "La Suprema Corte -spiegano- ha stabilito che il datore di lavoro è tenuto a prevenire anche le condizioni di rischio insite

Continua a leggere...

© 2018 JobSocial. Tutti i diritti riservati.
powered by Officina71
Informativa sui Cookie

Questo sito web fa uso di cookie allo scopo di fornire all'utente una migliore esperienza nella navigazione delle sue pagine.

Il navigatore accetta le modalità con cui JobSocial usa i cookie.

Per saperne di più clicca qui.