A.A.A. cercasi smart worker, ma attenzione al contratto se è stage non vale

A.A.A. cercasi smart worker, ma attenzione al contratto se è stage non vale

Cercasi smart worker.Cominciano a comparire sui social media specializzati come Linkedin e sui giornali annunci di ricerca di smart workers, anche per ruoli chiave come manager o impiegato amministrativo contabile.Qualche società di selezione di Milano cerca ruoli anche importanti, ma con contratti tirocinio/stage:insomma, cerca addirittura una o uno 'smart-stagista'.Cambiano i tempi e cambiano le offerte di lavoro, verrebbe da dire.

Ma quanto sono realmente efficaci e anche etici questi annunci?Adnkronos/Labitalia lo ha chiesto a due esperti:Michele Tiraboschi, giuslavorista, docente all'Università di Modena e Reggio Emilia, nonché coordinatore scientifico di Adapt, e Mario Straneo, amministratore delegato di QuoJobis, importante agenzia del lavoro presente in tutto il territorio nazionale.

"Mi pare un annuncio -risponde Tiraboschi a proposito dello stagista-molto critico se non illecito.Lo smart working vale solo per il lavoro dipendente, non per gli stage.Così è ingannevole.E comunque questa agenzia ha l'autorizzazione per la sola ricerca e selezione del personale e dunque non può per legge promuovere tirocini (che competono alle agenzie di intermediazione o di somministrazione o ai cpi)".

Continua a leggere...

© 2019 JobSocial. Tutti i diritti riservati.
powered by Officina71