Covid Italia, consulenti lavoro: ecco come gestire malattia dipendenti e contributi

Covid Italia, consulenti lavoro: ecco come gestire malattia dipendenti e contributi
Quali differenze ci sono tra quarantena e isolamento?E tra quarantena con sorveglianza attiva e isolamento fiduciario con sorveglianza attiva?E i contributi previdenziali continuano a essere versati?Sono solo alcune delle domande che, alla luce della normativa emergenziale vigente e della prassi Inps e Inail, trovano risposta nell'approfondimento della Fondazione studi consulenti del lavoro di oggi 20 novembre.Il legislatore, infatti, spiegano i consulenti del lavoro, "al primo comma dell’articolo 26 del decreto legge 17 marzo 2020, n.18, convertito con modificazioni dalla legge n.27/2020, ha disposto l’equiparazione della quarantena alla malattia, ai fini del trattamento economico previsto del quadro legislativo di riferimento, precisando che la tutela viene riconosciuta a fronte di un procedimento di natura sanitaria, stante l’equiparazione della c.d.quarantena alla malattia". Pertanto, ribadiscono i consulenti del lavoro nel loro approfondimento, "ai lavoratori aventi diritto alla tutela previdenziale della malattia a carico dell’Inps, viene riconosciuta l’indennità economica previdenziale, sulla base del settore aziendale e della qualifica del lavoratore". Nel documento elaborato dagli esperti, inoltre, "indicazioni in merito all'iter procedurale che deve essere seguito quando viene emesso un

Continua a leggere...

© 2019 JobSocial. Tutti i diritti riservati.
powered by Officina71