Ferrarini, Mininni (Flai Cgil): "Assurdo licenziamento nostro delegato, va riassunto"

Roma, 23 feb.(Labitalia) "Quanto accaduto è assurdo, non ci saremmo mai aspettati una cosa del genere.Abbiamo avuto altre aziende in situazioni simili alla Ferrarini, ma non si è mai arrivati a licenziare un lavoratore e delegato sindacale.E poi solo perchè ha detto pubblicamente di volere svolgere il proprio lavoro, senza prendere posizione a favore di una o l'altra cordata che sono in ballo per acquisire la Ferrarini.Ma l'azienda deve sapere che non finisce qui, Nicola Comparato non è solo e noi non ci fermeremo fino a quando non riavrà il suo posto di lavoro".Così, con Adnkronos/Labitalia, Giovanni Mininni, segretario generale della Flai Cgil, racconta la vicenda di Nicola Comparato, delegato sindacale della Flai Cgil di Parma, licenziato lo scorso gennaio dalla Ferrarini per insubordinazione ai suoi superiori. Un marchio, quello della Ferrarini, che fa parte della storia dell'agroalimentare italiano, ma che oggi si trova in concordato preventivo, oberata da centinaia di milioni di euro di debiti, e nel pieno di una battaglia legale tra le due cordate che puntano ad acquisirlo.E in questa situazione, sottolinea Mininni, si inserisce la vicenda che riguarda Nicola Comparato, che nel frattempo,

Continua a leggere...

©2021 JobSocial - Tutti i diritti riservati
powered by Officina71