Scuola, Anief: pubblicata una graduatoria su sei

"La metà dei candidati non potrà avere un ruolo ma continuerà a essere chiamata come supplente.Quasi in mille idonei, nonostante abbiano superato la prova, saranno esclusi.Più della metà dei posti banditi rimarrà vacante, specie su sostegno, nonostante in 20mila si specializzeranno a giugno.Ancora in migliaia devono fare le suppletiva.E di fronte alle insensate scelte della politica e all'evidenza dei fatti, Anief annuncia per tutti ricorsi in tribunale".E' quanto si legge in una nota del sindacato Anief. Il sindacato attiva azioni legali per tutelare i docenti risultati idonei, che hanno comunque partecipato alla selezione o che intendono partecipare alle prove suppletive, impediti dal Covid."Il concorso straordinario - spiega Marcello Pacifico presidente Anief - nasceva dall'esigenza per chi l'ha contrattato di salvaguardare il precariato, oggi si rileva un fallimento.Bisogna rispettare quanto scritto nel reclamo collettivo accolto dal Comitato europeo dei diritti sociali presentato da Anief contro lo Stato italiano:ci vuole un canale di reclutamento per soli titoli". Mentre coloro che non hanno potuto partecipare alle prove del concorso straordinario, a causa della pandemia da Covid-19, a breve avranno accesso alle prove suppletive a

Continua a leggere...

©2021 JobSocial - Tutti i diritti riservati
powered by Officina71